Project 10.00.01 di Cinzia Barabaschi

Buongiorno lettori!

Oggi vi proponiamo la recensione di “Project 10.00.01 – Desdra”, il primo capitolo della trilogia di Cinzia Barabaschi, una nuova autrice tra le proposte fantascientifiche.Il libro è composto da 358 pagine ed è stato pubblicato sulla piattaforma Self-Publishing di Youcanprint.

Trama:

In un futuro non troppo lontano, il mondo è sconvolto da una dilagante follia collettiva, quando compare un virus che annienta le menti umane già indebolite, rendendo la violenza della società al limite del controllabile. La Base militaristica Starsky è nata con l’unico obiettivo di eliminare fisicamente gli infetti prima che la malattia si propaghi. Desdra, forzatamente arruolata perché orfana, è costretta a vivere in un mondo cinicamente crudele che non la rispecchia e che lei non desidera. In perenne lotta contro il sistema e con il proprio oscuro e sconosciuto passato, coinvolge il Comandante Moon nella sua battaglia personale, un uomo con il quale vive da sempre un rapporto difficile destinato ad evolversi. Due caratteri apparentemente diversi che si avvicinano per un obiettivo, diventato con il tempo comune, scoprendo man mano che la realtà è completamente diversa da quella della propaganda del potere e finendo con il mettere in discussione la vera natura del virus, ma soprattutto l’identità stessa della ragazza.

Ambientazione e personaggi:

Già l’inizio del libro ci fa capire che l’autrice vuole trasportarci in un ambiente fantascientifico e, per certi versi, distopico. La storia si svolge prevalentemente all’interno della Base militare Starsky, forse l’unico luogo sicuro in un mondo dominato dal terrore del virus. Gli arruolati, infatti, si trovano a dover affrontare allenamenti e missioni volte a eliminare chi viene contagiato per preservare il resto della popolazione. Nella struttura vive anche Desdra, che viene presentata subito nelle prime pagine come una ragazza dalla personalità forte e con delle grandi capacità, ma che, in fondo, nasconde una certa fragilità. Il suo personaggio è molto interessante perché di lei conosciamo tutto e niente: sappiamo la persona che è adesso, ma non chi era in passato. Infatti la trama si sviluppa soprattutto sulle indagini di Desdra per scoprire la sua vera identità. La protagonista non sarà del tutto da sola nella sua ricerca, perché riceverà l’inaspettato aiuto da parte del Comandante Moon. Anche quest’ultimo è un personaggio ben caratterizzato e decisamente intrigante: in quanto Comandante della Starsky, inizialmente ci appare solo come un uomo autoritario e severo, ma nel corso della storia verranno a galla dei lati nascosti di lui completamente diversi.

Stile:

Lo stile è veloce e scorrevole e difficilmente la narrazione si interrompe per lasciare spazio alle lunghe descrizioni. In particolar modo, passate le prime cento pagine, la storia assume un ritmo talmente incalzante da tenerti incollato fino alla fine. Il testo è caratterizzato da una forte presenza di dialoghi che si adattano bene alle situazioni e ai personaggi. La cosa che ho apprezzato di più è che l’autrice ha saputo creare una situazione di mistero che si  intreccia con le relazioni interpersonali, senza dimenticare la suspense, i colpi di scena e persino qualche momento seducente.

Conclusione:

Buona scelta della trama che si sviluppa in maniera lineare e coerente. Unico consiglio che darei all’autrice è quello di inserire e curare di più gli elementi fantascientifici (ad esempio, alcuni oggetti che utilizziamo oggi potrebbero essere un po’ obsoleti per il futuro in cui ci troviamo in questo libro). Consiglio di leggere “Project 10.00.01” naturalmente agli amanti del genere, ma anche a chi vuole leggere una storia che dà molta importanza ai sentimenti e alle emozioni.

So che Cinzia Barabaschi si sta attualmente dedicando alla stesura di “Morgan”, il secondo capitolo della trilogia. In bocca al lupo per la tua scrittura!

(Link di acquisto)

 

Articolo creato 29

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto