“Cronache del Mondo Emerso – Le storie perdute”. La mia recensione su Wired

Oggi, per la categoria “Recensioni”, vi propongo qualcosa di particolare: l’articolo che ho scritto sul libro Cronache del Mondo Emerso – Le storie perdute per il social network Penne Matte, che è stato poi pubblicato su Wired.

Chi è amante del fantasy, avrà quasi sicuramente letto alcuni libri della celebre scrittrice italiana Licia Troisi, tra cui la sua prima trilogia, Cronache del Mondo Emerso. Dopo dieci anni, l’autrice torna alle origini pubblicando le storie perdute relative all’opera di esordio.

Nella recensione che ho scritto ho parlato proprio di questa decisione di fare un salto nel passato; di come la scrittura di Licia Troisi si cambiata; e di quanto il personaggio di Nihal sia stato coerente con i libri antecedenti.

Ecco le prime righe della recensione:

Esiste un detto molto comune che dice: “il primo amore non si scorda mai”. In genere si parla di amore fra persone, ma adesso vogliamo parlare di un amore fuori dagli schemi: quello tra autore e personaggio. Il proverbio può essere condiviso, come no, ma la cosa certa è che un autore sarà sempre legato al personaggio con cui ha esordito nella sua carriera di scrittore e, anche se ad un certo punto lo metterà da parte per dedicarsi ad altre storie, si ricorderà sempre di lui, come se fosse, appunto, il suo primo amore. È il caso di Licia Troisi, la quale, a dieci anni dall’esordio e dal successo della trilogia Cronache del Mondo Emerso, ha deciso di lanciarsi in un’altra avventura a fianco di Nihal, l’eroina che è stata presente nella vita di molti giovani lettori. Dal ritorno alle origini è nato il libro fantasy Cronache del Mondo Emerso – le storie perdute, pubblicato da Mondadori, che racchiude, nelle sue 382 pagine, tre racconti che approfondiscono il personaggio di Nihal e la sua storia.

(Continua a leggere la recensione su Wired… )

Articolo creato 29

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto