Caratteristiche e benefici del gelsomino

Uno dei miei infusi preferiti, quello al gelsomino. Mi piace soprattutto per il suo profumo fresco e delicato, infatti è famoso proprio per questo. Ma quali sono le caratteristiche di questa pianta?

Il gelsomino fa parte della famiglia delle Oleacee e ne esistono di vari tipi, ma quello più comune è il Jasminum officinale, meglio conosciuto come gelsomino bianco. Si tratta di una pianta rampicante sempreverde che può raggiungere anche i 5 m di sviluppo.

Produrlo, però, non è semplice, il suo profumo è molto costoso perché richiede un lavoro lungo e accurato. Infatti pensate che per ottenere 1 kg di essenza occorrono 8.000 fiori e per produrne 1 l puro ne servono 600 kg.

Le parti utilizzate sono proprio i fiori, comunemente bianchi, formati da una lunga corolla. Le stagioni di fioritura sono in estate e a inizio autunno e si dice che il momento migliore per la raccolta sia di mattina o nel tardo pomeriggio. I fiori sono molto delicati ed è meglio estrarre la loro essenza appena raccolti.

In aromaterapia è ottimo per tranquillizzare i nervi. Dona fiducia, ottimismo ed esalta la propria sensualità. Inoltre l’infuso dei fiori rilassa la muscolatura, infatti forse è proprio per questo che è anche considerato afrodisiaco. Non a caso il gelsomino è usato anche nei preparati per massaggi, perché rilassa la muscolatura contratta.

Ma è utile anche per le dermatiti e i dolori mestruali. Se avete delle emozioni sopite, bere un infuso al gelsomino può aiutarvi, perché ravviva l’euforia. Insomma, grazie al suo profumo e al suo aroma piacevole, direi che doni felicità! 🙂

Articolo creato 29

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto