Smartbox per un week-end da sogno: Verona e Lago di Garda

L’estate sta bussando alla porta, nonostante qualche tentennamento, ma le belle giornate cominciano a essere più frequenti. Dopo un anno intenso, passato a lavorare o a studiare, perché non staccare con un bel week-end? Occhio, voi universitari, non usate la scusa della sessione estiva. Anzi, se fate una pausa, il vostro cervello ve ne sarà grato.

Ma dove andare? Non avete proprio idea? Vi do un piccolo suggerimento.

Anche io e il mio ragazzo siamo un po’ pigri nel decidere. Soprattutto, non sappiamo dove andare a trascorrere un fine settimana, senza spendere un occhio della testa. Così ci siamo presi una Smartbox, avete presente? Quei libri che puoi regalare, che permettono scegliere un’attività. Paghi solo il prezzo della Smartbox. Poi il viaggio e le attività non incluse sono a carico tuo, ovviamente. Ma, se sai scegliere bene, puoi trovare delle opzioni davvero convenienti. Noi, ad esempio, abbiamo acquistato un week-end soggiorno e benessere.

Tra le città che ci ispiravano, abbiamo deciso di andare a Verona. Che romantico!

Ma, soprattutto, con 129, 90€ abbiamo alloggiato nell’hotel a 4 stelle Leopardi, con tanto di accesso alla spa!

Pensate che un week-end non basti per rilassarsi e visitare una città? Vi assicuro che anche in poco tempo si può trovare il modo di godersi una gita fuori porta.

Per l’accesso al centro benessere, bisognava fornire prima all’hotel l’orario di accesso, per non creare affollamento. Così ci siamo organizzati per la partenza anche in base a quello.

Siamo partiti da Genova intorno alle 9:30/10:00. Inserendoci anche la pausa pranzo, alla fine siamo arrivati in hotel per le 13:00, giusto in tempo per il check-in. Da metà pomeriggio in poi, fino alle 18:00 ci siamo rilassati in una spa piccola, ma davvero carina e ben organizzata. Oltre a noi due c’erano solo due persone. L’area era fornita di vasca idromassaggio, sauna, due docce emozionali e bagno turco. Inoltre c’era un’ampia scelta di tisane che, come sapete, adoro.

“E quando visito Verona?” mi chiederete. Noi, dopo un pomeriggio di relax, siamo usciti. Il nostro hotel si trovava vicino alla Basilica di San Zeno e a circa 20 minuti a piedi dal centro. Ci siamo fatti una bella passeggiata, accompagnati dal fiume Adige. Inoltre se andate nel periodo primaverile/estivo, uscire verso le 19:00 è l’ideale, perché c’è ancora luce, vi risparmiate le ore più calde e c’è meno gente in giro.

E poi, diciamocelo, il tramonto visto dal Ponte di Castelvecchio è un qualcosa di meraviglioso!

Una volta arrivati in centro, quasi tutte le mete da visitare si trovano nei paraggi. La sosta obbligatoria è la famosa Arena, nella suggestiva Piazza Bra. Non pensavo che avrei provato tanta emozione nel vedere l’anfiteatro. Un concentrato di storia che incontra un luogo moderno e pieno di vita, fatto di gente, locali, turisti e negozi.

Mentre cercavamo un posto in cui cenare, la Torre Lamberti ci faceva compagnia dalla sua altezza. Passeggiando per le strade interne, si incontrano vari ristoranti, pizzerie o trattorie in cui mangiare. La maggior parte ha il menù appeso fuori, così ci si può fare un’idea sui prezzi, prima di entrare. Sta a voi decidere dove andare e godervi la cena!

Il mattino seguente, dopo una colazione a buffet, abbiamo deciso di farci un altro giro in centro. Dato che il giorno prima avevamo trovato un parcheggio libero vicino all’hotel, abbiamo lasciato lì l’auto, anche dopo il check-out. Ne abbiamo approfittato per fare un giro in via Mazzini, la via dello shopping! Inoltre siamo andati a trovare Giulietta, alla casa con il famoso balcone che attira una marea di turisti.

Non poteva mancare, inoltre, la Piazza dei Signori, circondata da edifici importanti. Qui è situata anche la statua di Dante Alighieri. Non potevo non andare a trovarlo, almeno per un saluto!

E, tra Piazza dei Signori e Piazza delle Erbe, si trova l’Arco della Costa. Questo nome perché, lì appesa, si trova una costola, probabilmente di una balena. Pensate che è lì dal XVIII secolo e non si sa precisamente perché sia stata appesa. Da qualche parte ho letto addirittura che racchiude una leggenda. Un giorno la costola cadrà , quando sotto vi passerà una persona dal cuore puro e onesto. Sì, io ci sono passata sotto. E, no, non è ancora caduta!

In tarda mattinata abbiamo salutato Verona e ci siamo prefissati un’altra destinazione: il Lago di Garda! Io sono un’amante dei laghi, quindi questa sosta non poteva mancare. In auto ci abbiamo messo circa un’ora e mezza. Inizialmente ci siamo fermati a Peschiera, una località che dà proprio sul lago. Abbiamo passeggiato sul lungolago, con una vista mozzafiato. Camminando si incontrano anche delle spiaggette. Così ci siamo rilassati sedendoci a riva.

Anche qui c’è una buona scelta di posti in cui mangiare. Noi abbiamo trovato un bar, verso la fine del lungomare, con i tavolini fuori, quindi abbiamo pranzato a vista lago spendendo poco.

Alla fine, dato che c’era ancora un po’ di tempo, siamo andati a Sirmione. Ci abbiamo messo una mezz’oretta per raggiungerla. Questa è una località più signorile, con barche e ville ogni due passi. Qui è stato l’unico posto in cui abbiamo dovuto parcheggiare a pagamento. Ma non mi lamento, dato che c’era gente che non sapeva dove mettere l’auto. Personalmente ho preferito Peschiera, ma forse perchè non abbiamo speso troppo tempo a Sirmione. Ad esempio, avrei voluto vedere le Grotte di Catullo, ma erano un po’ distanti e cominciava a farsi l’ora di andare via. Ma sono certa che mi rifarò, perché ho intenzione di tornare a visitare quei posti.

Alla fine anche gli spostamenti in macchina sono stati affascinanti. Il paesaggio che si vedeva era diverso rispetto a quello ligure, a cui sono abituata. Fiumi, laghi e vigneti hanno riempito per due giorni il mio campo visivo.

Sono tornata a Genova più carica e, ammetto, con un po’ di nostalgia. Ogni volta che vado in un posto, anche per poco tempo, mi ci affeziono. Comunque ne è valsa la pena. Se avete voglia di evadere, vi consiglio di trascorrere un week-end come questo, fatto di natura, cultura e relax!

Articolo creato 29

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto