La copertina de La Fiamma Azzurra

La Fiamma Azzurra: un viaggio attraverso i mondi del multiverso

Cari lettori, oggi vi parlerò dell’ultimo libro che ho letto. Questa lettura mi ha fatta tornare alle origini, perché era da tanto tempo che non mi immergevo in una storia fantasy. Si tratta de La Fiamma Azzurra, libro d’esordio di Daniele Viaroli, edito dalla casa editrice Dark Zone. La bellissima copertina che vedete in alto, invece, è stata illustrata da Antonello Venditti.

Con questo libro finalmente sono tornata a viaggiare attraverso mondi immaginari. Sì, parlo di mondi al plurale, perché la particolarità di questo libro sta proprio nel multiverso e in tutte le caratteristiche che comporta.

Una Storia particolare per un Fantasy particolare

Quante volte, mentre studiavate Filosofia, avete desiderato che un viandante spuntasse dal nulla per trasportarvi in un altro mondo? Io parecchie volte, lo ammetto, ma non è mai successo. Il sedicenne Jake è stato decisamente più fortunato di me. Il ragazzo, un po’ timido e nerd ma con tanto coraggio, scopre un uomo ferito -di nome Skald- nel suo giardino e, benché fosse uno sconosciuto un po’ strano con il suo aspetto da vichingo, decide di portarlo in casa per aiutarlo. Probabilmente, sotto sotto, a convincerlo è stata la tenerezza di Ombra, una volpe artica dal pelo azzurrino estremamente intelligente, nonché compagna fedele di Skald.

Questo è solo l’inizio di una grande avventura che si svolge in gran parte a Crocevia, la grande metropoli in cui si incrociano tutti i mondi del multiverso e in cui si possono trovare creature, oggetti e stramberie di ogni tipo.

Infatti, la squadra che accompagnerà Jake nell’avventura sarà composta da personaggi estremamente diversi tra loro, tra cui un robot filosofo, un fantasma che cerca in tutti i modi di far paura, un folletto folle (ecco lì, il gioco di parole) e una suadente scienziata dalle fiammeggianti ali di falco.

Loro sono alcuni dei nostri eroi che, dopo varie vicissitudini, si uniscono per fermare l’oblio che minaccia di divorare il multiverso.

Ci riusciranno?

Leggete il libro e lo vedrete, ma ora passiamo alle mie impressioni.

Uno Stile frizzante e scorrevole

Ci sono vari elementi che ho apprezzato de La Fiamma Azzurra, primo di tutti è lo stile dell’autore. Nonostante sia il suo primo libro, Daniele Viaroli dimostra dalla prima all’ultima pagina di avere padronanza della scrittura: ha creato uno stile e ne ha fatto il suo tratto distintivo. La storia è scorrevole non solo nei punti salienti, ma anche quando si sofferma a fare brevi riflessioni. Non ho trovato un solo punto noioso, anzi, spesso mi sono trovata a sorridere mentre leggevo queste riflessioni. Questo è stato reso possibile dal linguaggio frizzante e divertente di cui l’autore si è impossessato. Infatti, in generale, nella storia non mancano scene e battute comiche. Il tutto lascia comunque spazio a messaggi più profondi, come il valore dell’amicizia, dell’amore e del coraggio.

Personaggi de La Fiamma Azzurra

Altro elemento che ho apprezzato molto è la caratterizzazione dei personaggi. Come ho scritto prima, il libro apre un ventaglio di personaggi estremamente diversi tra loro, eppure nessuno di loro stona con l’altro. Tutti hanno importanza nella storia, tant’è che La Fiamma Azzurra può essere considerato un romanzo corale, e hanno una loro caratterizzazione. Non a caso il mio personaggio preferito della storia è uno più marginale rispetto agli altri, cioè Dhamon. Il cacciatore rude ha saputo emozionarmi tantissimo con la sua storia e il suo sviluppo, ma non vi svelerò di più!

Conclusioni

Trovo che La Fiamma Azzurra sia un libro fantasy adatto a varie fasce d’età. Ai giovani, per via della sua freschezza e per i valori tipici di un fantasy per ragazzi; ma può essere apprezzato benissimo anche dagli adulti, soprattutto per l’inserimento di tematiche più complesse e profonde, come elementi che richiamano il Taoismo, e i riferimenti alla mitologia nordica.

La Fiamma Azzurra è il primo di una trilogia e, tenetevi forte, il secondo è già uscito e si intitola Il Vortice Nero!

Se invece volete leggere La Fiamma Azzurra, trovate il libro qui.

A proposito di mitologia nordica! Vi consiglio anche di leggere la mia recensione su Atlante leggendario delle strade d’Islanda di Iperborea.

Articolo creato 40

Lascia un commento

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto